Home » Sessualità » Andrologo: la stanza dell’uomo

Andrologo: la stanza dell’uomo

images5_0

L’andrologo è il medico che si occupa dell’apparato genitale maschile, rappresenta ciò che per le ragazze è il ginecologo.
Forse non hai mai pensato di rivolgerti ad un medico per tematiche che riguardano la tua sessualità, tuttavia anche la sessualità maschile è complessa, sono molte le patologie che riguardano i genitali maschili e quindi è molto importante avere cura della salute del proprio apparato genitale, una cura che è fondamentale per poter vivere serenamente la propria vita sessuale.
Le prime persone con le quali si condividono dubbi e paure sono solitamente gli amici che spesso si rivelano ottimi informatori ma a volte…. c’è bisogno di qualcuno che abbia qualche informazione in più!

Perché andare da un andrologo?
Puoi andare dall’andrologo ogni volta che:
- hai un dubbio o un problema relativo all’apparato genitale
- vuoi chiedere informazioni e consigli sulla tua attività sessuale
-vuoi saperne di più sulle malattie trasmesse sessualmente
-pensi di avere una malattia infiammatoria e/o infettiva delle vie genitali ed urinarie o problemi relativi alla funzionalità dell’apparato stesso, o ancora per anomalie anatomiche del pene.
(Spesso si convive con fastidiose irritazioni che possono essere risolte con la semplice assunzione di un farmaco).
E’ utile sapere che ci sono malattie a trasmissione sessuale chiamate “asintomatiche” cioè che non danno nessun disturbo o sintomo evidente, ma che però, se trascurate, possono provocare problemi più gravi in futuro.

E’ quindi importante anche per gli uomini effettuare visite mediche periodiche di controllo, così come è ormai d’abitudine per le donne. (a partire dai 10-12 anni).

Sostanze nemiche dell’uomo
E’ importante rivolgersi ad un andrologo in modo particolare se fai uso di droghe (anche quelle leggere come ad esempio la Cannabis)  o delle così dette “droghe da palestra”: anabolizzanti e sostanze dopanti che possono danneggiare in vario modo   l’attività sessuale e riproduttiva maschile oltre che lo stato di salute in genere.

In cosa consiste la visita andrologica?
Vengono esaminati gli organi genitali maschili esterni attraverso l’osservazione e la palpazione del pene per individuare eventuali alterazioni anatomiche, oppure arrossamenti della cute, eruzioni, eventuali problemi legati a infezioni.
Non è assolutamente dolorosa e può essere un momento importante anche per segnalare eventuali difficoltà o disturbi legati al rapporto sessuale.

Come prenotare una visita?
Puoi chiedere al tuo medico di base che ti preparerà una prescrizione e con questa potrai prenotare la visita al CUP .
Se questo ti fa stare più tranquillo puoi specificare se preferisci che sia un uomo o una donna a visitarti e pretendere che i tuoi genitori entrino solo a visita effettuata.
Se invece ti imbarazza parlarne con il tuo medico o con i tuoi genitori puoi andare direttamente al tuo consultorio di zona e fissare un appuntamento.