Home » Emozioni e sentimenti » Non mi sento amato

Non mi sento amato

Spesso la delusione legata ai rapporti che vivi ti accompagna perché ti sembra che gli altri non ti amino abbastanza?

Effettivamente nel corso della vita capita ahimè che gli altri non ricambino il nostro amore o, peggio, lo tradiscano, ma quando questo sentimento ci accompagna di frequente e riguarda la maggior parte delle relazioni che viviamo potrebbe dipendere da un’interpretazione falsata.

Questa interpretazione disfunzionale può dipendere principalmente da tre caratteristiche della tua personalità:

1) Una scarsa autostima:

Potresti dare una interpretazione falsata forse perché sei il primo a non piacerti e questo ti spinge a reputare false le dichiarazioni d’amore degli altri. Ti sembra impossibile che qualcuno ti ami.

2) Bassa stima degli altri

Potresti aver sviluppato nel corso della tua vita una sfiducia nei rapporti sentimentali che ti fa pensare che prima o poi verrai lasciato e dunque interpreti ogni comportamento come la prova di questo inevitabile destino.

3) Immaturità

Forse hai ancora un concetto dell’amore idealizzato che non ti fa contemplare l’esistenza di problemi e di incertezze. Hai un’idea dell’amore perfetta, ma irreale che non ti appagherà mai.

Quando non ti accetti, ti svaluti, ti giudichi si crea dentro di te un vuoto incolmabile che ti fa sentire perennemente non amato.

Cosa posso fare?

Il problema è interno e nessuno da fuori potrà mai risolvere questo “problema” al posto tuo.

Devi iniziare a dare ascolto ai lati sconosciuti di te stesso, alle tue paure, alle tue insicurezze. Non aspettare che siano gli altri a “medicare” queste tue fragilità, ma cerca di accoglierle ed amarle per primo. Non essere passivo, non metterti in attesa che qualcuno (il principe azzurro?) arrivi a salvarti. Inizia a fare quello che ti fa stare bene senza aspettative e senza fare paragoni con amori ideali .

Affinché tu possa sganciarti da questa sensazione dolorosa è fondamentale che tu possa principalmente rinforzare la tua autostima. Se riuscirai a volerti più bene sarà più facile credere che anche l’altro te ne voglia. Per poterti sentire amato e accettato devi poter attivare questo sentimento nei confronti di te stesso. La tua motivazione unita ad un percorso psicoterapico potrebbe aiutarti a raggiungere questo importante obiettivo.

C.P.