Chatta con noi

Parla con i nostri esperti. Vedi gli orari >>

i nostri servizi

Scopri i servizi a te dedicati >>

Due giorni di felicità

Due giorni di felicità

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on twitter

Ho avuto molte relazioni (specialmente nell’ultimo anno), molte delle quali sono state basate esclusivamente sulla fisicità o in ogni caso il sentimento era unilaterale.
Ho sempre vissuto la mia vita sentimentale con superficialità, come qualcosa che non riuscisse a colpirmi particolarmente e, visto che non ho mai trovato il coraggio di dichiararmi alle ragazze che mi piacevano veramente, mi sono sempre ritrovato in un vortice di relazioni senza il minimo sentimento…
…Fino a qualche mese fa.
Mi è capitato di ascoltare una mia compagna di classe che stava passando un brutto periodo con il suo ragazzo e ho cominciato a provare qualcosa.
Alcuni giorni dopo hanno rotto e successivamente io e lei siamo andati ad una festa. Dopo un po’ l’ho presa da parte, mi sono aperto come non avevo mai fatto in vita mia, ci siamo baciati e sono stato la persona più felice del mondo per un paio di giorni circa.
Dopo due giorni mi ha confessato che non sarebbe riuscita ad iniziare una nuova relazione così repentinamente. Il sentimento per il suo ex ragazzo le avrebbe impedito di coinvolgersi subito in un’altra storia.
Morale della favola?
Oggi, a circa 3 mesi di distanza, il mio sentimento è pressoché sparito e siamo ottimi amici. Ho sofferto molto, ma se tornassi indietro lo rifarei di nuovo senza pensarci perché due giorni di quella felicità ne valgono mille di agonia.

G. 18 anni