Chatta con noi

Parla con i nostri esperti. Vedi gli orari >>

i nostri servizi

Scopri i servizi a te dedicati >>

Mi amerai fino ad ammazzarmi? La violenza sulle donne

Mi amerai fino ad ammazzarmi? La violenza sulle donne

Prendendo in prestito il titolo di un vecchio film, riadattato per l’occasione, soffermiamoci sulla violenza, fisica e psicologica, che molte giovani donne subiscono quotidianamente. Spesso possiamo scambiare la violenza come una forma di attenzione e valore che il nostro ragazzo dà alla relazione e a volte noi, inconsapevoli di essere vittime, possiamo dire “mi ha picchiato perché è geloso, mi ama tanto da aver paura di perdermi”. “Giustificavo questi comportamenti violenti.” racconta una ragazza di diciassette anni, “e neanche il metallico sapore del sangue dopo un pugno in pieno viso serviva a farmi capire la gravità della situazione. Era sufficiente usare tanto trucco, indossare maglie a maniche lunghe per nascondere i lividi, per coprire i segni di una violenza che innanzitutto io non volevo vedere”. Le vittime sono sempre più giovani, ragazze che ricercano nell’affetto di un compagno una sicurezza della quale poi vengono private. Il senso di colpa è radicato nel rapporto, il ragazzo può sentirsi in colpa, vergognarsi dopo aver agito violenza, la ragazza troppo spesso si sente in colpa perchè crede di aver scatenato, e quindi in parte meritato, quella reazione.

Ciò che ti spaventa nella relazione con un partner violento è anche l’imprevedibilità, non sai se ciò che stai per ricevere sarà una carezza o un pugno, ti domandi cosa puoi aver detto o fatto, o non detto o non fatto, per provocare una reazione tanto forte da farti male.

Sentirti dire da una persona amata “tu mi appartieni”, “senza di te io non esisto” potrebbero sembrarti parole che esprimono un amore illimitato, smisurato, ma spesso nascondono un legame incatenante e paralizzante, dal quale si ha la sensazione di non poter scappare.

Ogni due giorni viene uccisa una donna”, “una donna su tre è stata vittima di violenza”, questo è quanto si legge sulle pagine di cronaca del nostro paese, sembrano solo numeri, di per sé già allarmanti, ma in realtà sono storie che ci riguardano, ci appartengono. Se senti di vivere una relazione con una persona che dice di amarti facendoti del male, rivolgiti a qualcuno di cui ti fidi e chiedi aiuto, se conosci ragazze che subiscono maltrattamenti da coloro che invece dovrebbero amarle e proteggerle, puoi rivolgerti ad uno psicologo e ricorda: dove non c’è comunicazione c’è violenza.

Che NOIA la NOIA!

La noia! Ma a chi va di parlare della noia? E poi, cos’è la noia? Uno stato psicologico di insoddisfazione, un’assenza di azione o al massimo un’azione percepita come ripetitiva e monotona! Questa è la noia!   Eppure in questo momento storico la noia sta andando molto di “moda” tanto

Una musica può fare…una riflessione tra musica e psicologia

Ti è mai capitato che l’ascolto di un brano musicale ti abbia evocato qualcosa o abbia suscitato in te emozioni e sentimenti particolari ? Perché accade?   Proviamo a rifletterci insieme.   Partiamo dall’idea che la musica non è soltanto una disciplina artistica, ma è anche un vero e proprio linguaggio simbolico che riesce in

Che NOIA la NOIA!

La noia! Ma a chi va di parlare della noia? E poi, cos’è la noia? Uno stato psicologico di insoddisfazione,