Chatta con noi

Parla con i nostri esperti. Vedi gli orari >>

i nostri servizi

Scopri i servizi a te dedicati >>

Mi ha lasciato…cosa devo fare?

Mi ha lasciato…cosa devo fare?

Non c’è una pillola magica per far scomparire il tuo dolore ma forse riflettere sulle seguenti cose potrebbe aiutarti a sentirti meglio:
1. Le relazioni possono chiudersi per un sacco di ragioni.
2.La maggior parte delle volte la ‘colpa’ non è di nessuno.
3. La fine di una relazione non significa che non vi è qualcosa che non va in te! Cerca di non farne una questione personale -un sacco di persone si lasciano.
4. Non c’è bisogno di stare con qualcuno per sentirsi felici. È meglio rompere una relazione che stare dentro una relazione rotta.
5. Qualunque cosa tu senti ora non durerà per sempre. C’è bisogno di tempo perché passi, ma stai sicuro che passerà!! Vivi un giorno alla volta e ti renderai conto che ci sono giorni cattivi, giorni buoni, o giorni meno cattivi.
6. Se è stata una tua decisione di porre fine alla relazione, non necessariamente la rottura è più facile da affrontare. Anche in questo caso è normale sentirsi sconvolto e aver paura di perdere l’altra persona.
7. Va bene anche sentirsi arrabbiato, ma devi esprimere i tuoi sentimenti in maniera “sicura”. Non fare per colpa della tua rabbia cose violente o cattive. (Non seguire il tuo ex in giro e non chiamarlo continuamente – questo tipo di comportamento non è accettabile e ti farà sentire peggio nel lungo periodo).
8. Non sentirti in imbarazzo, capita a tutti di essere lasciati.
9. Ricordati che le rotture possono avere anche un lato positivo. Puoi scoprire più cose su te stesso e su quello che vorrai cercare nelle relazioni future. Avrai più tempo da trascorrere con gli amici e fare le cose che ti piacciono…
10. Lascia libere le tue emozioni e impara a gestirle. Accogliere le tue emozioni e imparare a gestirle ti aiuterà a guarire e stare meglio.
11. Abbi cura di te. Cerca di avere una sana alimentazione e di mantenere un sonno equilibrato e non dimenticare di fare sport.
12. Cerca di essere realistico quando parli del tuo ex e del tuo rapporto. Comunemente si ricordano solo gli aspetti positivi della persona e del rapporto interrotto. Ma cerca di essere onesto con te stesso- è raro che una relazione o una persona siano perfetti! Ricordando non solo gli aspetti positivi sarà più facile superare questo brutto momento.
13. Cercate di limitare il tempo che dedichi a pensare al tuo ex. Trova cose che ti distraggano. Fai le cose che trovi rilassanti: andare a vedere un film, giocare, ascoltare musica, leggere o fare sport. Non stare troppo da solo. Va bene volere un momento con te stesso, ma stare con gli amici può anche essere di grande aiuto, ti permette di ottenere una prospettiva diversa delle cose.
14.Regalati un po’ di spazio. Non è necessario chiudere il tuo ex fuori dalla tua vita, ma potrebbe essere utile, in un primo momento, evitarlo per un po’.
15. Non usare droghe o alcol per affrontare il dolore. L’Alcool probabilmente ti farà sentire peggio. I farmaci potrebbero farti sentire meglio all’inizio, ma i postumi ti lasceranno molto peggio.

Se le emozioni che stai provando sono diventate insostenibili e difficili da gestire cerca di parlarne con una persona di fiducia.
Potresti rivolgerti ad uno psicoterapeuta e trovare così uno spazio sicuro in cui farti aiutare a capire i tuoi sentimenti e a recuperare così un po’ di prospettiva.

Per ulteriori informazioni, e per scoprire come ottenere aiuto psicologico contatta info@esplosivamente.it

C.P.

Che NOIA la NOIA!

La noia! Ma a chi va di parlare della noia? E poi, cos’è la noia? Uno stato psicologico di insoddisfazione, un’assenza di azione o al massimo un’azione percepita come ripetitiva e monotona! Questa è la noia!   Eppure in questo momento storico la noia sta andando molto di “moda” tanto

Una musica può fare…una riflessione tra musica e psicologia

Ti è mai capitato che l’ascolto di un brano musicale ti abbia evocato qualcosa o abbia suscitato in te emozioni e sentimenti particolari ? Perché accade?   Proviamo a rifletterci insieme.   Partiamo dall’idea che la musica non è soltanto una disciplina artistica, ma è anche un vero e proprio linguaggio simbolico che riesce in

Che NOIA la NOIA!

La noia! Ma a chi va di parlare della noia? E poi, cos’è la noia? Uno stato psicologico di insoddisfazione,